2020-07-27 inizio lavori 1.jpg

Quartiere delle Associazioni, inizio lavori

28 luglio 2020

Iniziati ieri, 27 luglio 2020, i lavori di realizzazione del progetto “Il Quartiere delle associazioni” promosso dalla Associazione Iononcrollo nata a Camerino a seguito degli eventi sismici di ottobre 2016, per volontà di un gruppo di giovani per dare inizialmente supporto alle attività emergenziali del post sisma e ancora attiva, oggi, per contribuire alla ricostruzione fisica, economica, sociale e culturale, del territorio montano promuovendo ogni iniziativa necessaria ed utile a tali fini.

Il progetto denominato “Il Quartiere delle Associazioni” ha infatti come obiettivo quello di creare spazi di aggregazione per le Associazioni di Camerino e per gli abitanti dei nuovi quartieri S.A.E. nella zona Cortine (fonti San Venanzio), e prevede la costruzione di due strutture di 150mq ognuna più uno spazio esterno, una struttura con funzione di centro polifunzionale e l’altra divisa in 6 stanze per le attività delle associazioni del territorio.


Progettista e direttore dei lavori dell’opera è l’Ing. Erika Gatti, volontaria dell’Associazione Iononcrollo, coinvolta in particolar modo nella prima emergenza nell’organizzazione delle squadre di giovani che accompagnavano la Protezione Civile nelle frazioni, poi impegnata nello sviluppo del progetto.


Molte associazioni di Camerino e del territorio hanno contribuito alla raccolta fondi e si sono unite per promuovere questo progetto, “Aver condiviso insieme a molte associazioni, dice il presidente della associazione Iononcrollo Claudio Cingolani, questi tre anni e mezzo di attività e di progettualità è stata una esperienza particolare e vincente, a dimostrazione che unendo le forze, anche partendo dal nulla, si possono raggiungere obiettivi più grandi.”


Le associazioni, quali l’A.G.E.S.C.I. Ass.ne guide e Scout d’Italia Camerino1; ASD Barbara Carboni, circolo scacchi e dama; Cappella musicale del Duomo Coro Universitario; ARCHEOCLUB ITALIA, sezione di Camerino; Circolo Fotografico “Progetto Immagine”; AVIS Frecceazzurre (gran fondo terre dei Varano); AVULSS sezione di Camerino; Il Cile nelle Marche; CURC Circolo Ricreativo Universitario Camerte; GAS di Montagna; CAI sezione di Camerino; CIF sezione di Camerino; Soc. Operaia Mutuo Soccorso (circolo degli anziani via Vergelli); AIDO sezione di Camerino, C.U.S. Camerino, hanno infatti, sin dall’inizio partecipato alla raccolta fondi e partecipato alle tante iniziative in un clima di fattiva collaborazione.


Il progetto è sostenuto dal Comune di Camerino, che ha messo a disposizione l’area in località cortine ampliamento e che contribuirà alla realizzazione dello stesso, “Non posso che essere felice, dice l’assessore ai lavori pubblici Marco Fanelli, per l'inizio dei lavori per la costruzione del “Quartiere delle Associazioni”. Faccio le congratulazioni al presidente dell'associazione Iononcrollo e a tutti gli associati che hanno portato avanti con caparbietà questo progetto anche quando le difficoltà erano molte. Come amministrazione non potevamo che appoggiare questa iniziativa con ogni mezzo perché crediamo che uno degli effetti più devastanti del terremoto sia la perdita di socialità. Ben vengano quindi luoghi dove le persone si possono incontrare e vivere momenti di normalità.”