©2019 di IONONCROLLO.

 

CHI SIAMO

L'associazione da vicino

L’associazione IoNonCrollo nasce a Camerino (MC) a seguito dei devastanti eventi sismici dell’ottobre 2016, per volontà di un gruppo di giovani e professionisti, sia residenti in città che studenti dell’Università di Camerino, che hanno deciso di fare la propria parte sia durante la prima fase critica dell’emergenza che, soprattutto, nella ricostruzione fisica, sociale, economica e culturale della propria città, dell’intero territorio e con essi del proprio futuro, decisi più che mai a non arrendersi e a non abbandonare la terra che li ha visti nascere o che generosamente li ha accolti.
Le scosse del 26 e del 30 ottobre 2016 hanno letteralmente e drammaticamente distrutto tutti i paesi dell’Alto Maceratese, che oggi sono interamente da ricostruire; luogo di storia millenaria, di tradizioni legate alla terra, di natura incontaminata, di enogastronomia e prodotti tipici, di arte e cultura, che vive principalmente di turismo e di piccola e media impresa. E non può e non vuole morire..

 

IL QUARTIERE DELLE ASSOCIAZIONI

Il territorio Camerte ed in primo luogo Camerino, città di storia millenaria e sede della prestigiosa Università che porta il suo nome, si sono da sempre distinti per le innumerevoli attività socio-culturali (teatrali, musicali, ricreative, educative, sportive...) alle quali davano un forte impulso e contributo le numerose associazioni attive. Sono attualmente oltre cento le associazioni presenti a Camerino, la maggior parte delle quali aveva la propria sede e organizzava le proprie attività nel centro storico, vero cuore pulsante della vita cittadina, centro di aggregazione e teatro del ricco calendario annuale delle manifestazioni.
Oggi, a seguito dei devastanti eventi sismici di agosto prima e di ottobre poi, il centro storico è distrutto e completamente da ricostruire, ed i ¾ delle associazioni non hanno più la propria sede. In particolare, sono ormai inutilizzabili il Teatro Filippo Marchetti, prezioso scrigno dall’acustica perfetta, che ha affascinato artisti di fama mondiale, il Cinema Ugo Betti, utilizzato dalla cittadinanza come sala polifunzionale per feste e cerimonie, nonché gli edifici del Comune, dell’Ateneo e dell’Arcidiocesi, spesso messe a disposizione delle associazioni ma anche utilizzati per incontri pubblici, manifestazioni ed eventi per la città e per tutto il territorio.
Le strutture cittadine ancora agibili sono ormai tutte occupate, vista l’emergenza abitativa e la necessità di spazi per le attività commerciali e le scuole. Per questo ad oggi è pressoché impossibile per le associazioni, linfa vitale della città, riuscire a trovare nuovi posti per riunirsi e continuare ad organizzare tutte le proprie iniziative.

 

Partners

 

L’azienda Hilti Italia ha consegnato, presso la sede dell’associazione al City Park di Camerino, l’assegno frutto della raccolta fondi portata avanti negli scorsi mesi tra tutti i dipendenti, che insieme hanno raccolto la somma di 14.463,50 euro.
Una cifra importante quella che Marco Corbella, direttore vendite Centro Italia, Sebastiano Franco, area manager, e Danilo Ippoliti, account manager, hanno consegnato nelle mani del presidente Claudio Cingolani e di alcuni volontari di IoNonCrollo e che andrà a finanziare il progetto del Quartiere delle Associazioni, per ridare alle circa 80 associazioni cittadine che oggi non hanno più una sede poiché nel centro storico oggi distrutto, un nuovo posto per riunirsi ed operare a favore della ripresa sociale della città.
“Con grande felicità – hanno detto i responsabili di Hilti Italia – siamo venuti qui oggi per consegnare il frutto della nostra raccolta. Un risultato importante che ci ha confermato ancora una volta la grande umanità e solidarietà dei nostri oltre mille dipendenti, che ne hanno compreso l’importanza e si sono spesi affinché questo gesto fosse così significativo. La nostra è un’azienda che lavora anche nel sismico, lavora per prevenire, per studiare le soluzioni affinché quello che è successo non accada più. Quando succede però non possiamo essere insensibili ed è nostro dovere trasformare quello che da sempre incarna il nostro spirito aziendale in gesti concreti come questo. Ai circa 1.000 dipendenti dell'azienda è stato proposto di contribuire alla costruzione del Quartiere acquistando una matita, che una volta utilizzata potrà dar vita ad una piantina. Per ogni euro donato dai dipendenti, Hilti Italia ha devoluto 2 euro a favore del progetto. L'azienda ha deciso di investire ed essere riusciti a raggiungere tutti insieme questa cifra per noi è motivo di grande soddisfazione e contentezza. Come abbiamo scritto a tutti i nostri dipendenti, coltiviamo insieme una speranza!”.

ATTIVITA'

L’Associazione IoNonCrollo si prefigge come obiettivo primario la costruzione di un Quartiere delle Associazioni, che possa ospitare le attività di tutte le altre associazioni che ne faranno richiesta, per favorire la ricostruzione della comunità camerte e di tutto il territorio montano, che ha come punto di riferimento Camerino.

IMG-20171209-WA0004.jpg
1.jpg
IMG-20180421-WA0000.jpg

Promozione prodotti locali

Iniziative per la città

Iinformazione al cittadino

 
 
 
 
ar1.jpg
IMG-20190302-WA0006.jpg
IMG-20170906-WA0003.jpg

IoNonCrollo a 3 anni dal sisma

28 ottobre 2019

IONONCROLLO, uno spazio "IN CENTRO"

10 febbraio 2019

Nuova sede delle Associazioni

2 agosto 2018

 

Associazione "IoNonCrollo"

iononcrollo@gmail.com
(+39) 334 57 51 368

C.F. 92027610432
Loc. Le Calvie SNC - 62032 CAMERINO (MC)
IBAN: IT90B0331769200000210302198
Codice BIC: PRACIT31XXX

Ufficio  "INCENTRO" 

Via Ridolfini, 23 - Camerino